Art Blog by Loredana De Simone

Helmut Newton

Self portraiT witH wife and models, Vogue studios Paris 1981

Returning from the exhibition “Helmut Newton Fotografie” I still have impressed in my mind those great photographs, majestic, true icons. Women portraits nude, semi-nude or with classy clothes, but always in all their monumental imponence. Women as they had never seen so far, so powerful and sensual at the same time, carnal of a carnality opposite that of the catwalks, real women who opened the way to the Supermodels of the 1990s.

For the first time nudity enters in the glossy world of fashion, becoming provocation leading the fashion itself out in the real world. A constant search of beauty search and very personal.

The exhibition, divided into three sections, presents Helmut Newton’s work of the seventies and eighties, that of fashion magazines such as Vogue, Elle and GQ, collecting images of the first three books published by the German photographer:

White Women is a collection published in 1976 that marks the introduction of nakedness and eroticism in fashion photography. Shots representing contemporary fashion and woman. The provocation that Newton throws in the fashion world with naked is originated by art, in paintings such as Maja Desnuda and Maja Vestida of Francisco Goya.

***

Di ritorno dalla mostra “Helmut Newton Fotografie” ho ancora ben impresse nella mente quelle fotografie così grandi, maestose, delle vere icone. Donne ritratte nude, seminude o con abiti di classe, ma sempre in tutta la loro monumentale imponenza. Donne come non si erano mai viste fino ad allora, così potenti e sensuali allo stesso tempo, carnali di una carnalità opposta da quella delle passerelle, donne vere che aprirono la strada alle Supermodel degli anni ’90.

Per la prima volta la nudità entra nel mondo patinato della moda, imponendosi come provocazione che porta la moda stessa fuori, nel mondo reale. Una ricerca della bellezza costante e molto personale.

La mostra, divisa in tre sezioni, presenta il lavoro di Helmut Newton degli anni settanta ed ottanta, quello delle riviste di moda come Vogue, Elle e GQ, raccogliendo le immagini dei primi tre libri pubblicati dal fotografo tedesco:

White Women è una raccolta pubblicata nel 1976 che segna l’introduzione del nudo e dell’erotismo nella fotografia di moda. Scatti che rappresentano la moda e la donna contemporanea. La provocazione che Newton lancia nel mondo della moda con il nudo trova origine nell’arte, in quadri come la Maja Desnuda e la Maja Vestida di Francisco Goya.

 

Loulou de la Falaise, 1975

Rue Aubriot, 1975

Two models at my apartment, 1975

 – Sleepless Nights è una raccolta del 1978 che raccoglie immagini di donne, con i loro corpi ed abiti, rappresentate come su una scena del crimine. Al suo interno ci sono altre tre sezioni, che sono diventate iconiche nella produzione di Helmut Newton: modelle con corsetti ortopedici, bordate con selle Hermès e manichini.

***

 – Sleepless Nights is a collection of 1978 that collects images of women, with their bodies and clothes, depicted as on a scene of crime. Inside there are three other sections, which have become iconic in Helmut Newton’s production: models with orthopedic corsets, Hermès’s elbows and mannequins.

Saddle I, 1976

Paloma Picasso and her dog, 1978

Dummy and Human III, 1977

 – Big Nudes pubblicato nel 1981 raccoglie 39 gigantografie di foto scattate in studio, esposte in vari musei di tutto il mondo. Furono ispirate dalle foto dei ricercati esposte della polizia tedesca nelle città.

***

 – – Big Nudes released in 1981 collects 39 gigantographs of photos taken in the studio, exhibited in various museums around the world. They were inspired by the photos of criminals exposed in the city by the German police.

Two pairs of legs in black hose, 1979

Tide-up torso, 1980

 – Photos from the exibition in Genova

 – More info at Helmut Newton Foundation

You Might Also Like

Leave a Reply