Art Blog by Loredana De Simone

Renée Perle

1

Da spettatori il più delle volte si finisce per essere superficiali, si osserva e si giudica senza esitazioni o meditazioni. Ed aveva ragione Duchamp quando affermava che siamo tutti critici. Superficialmente critici.

Per questa volta cerchiamo di andare oltre, aldilà de dato oggettivo dell’opera per osservarne i retroscena. Intendo, ora, ribaltare la nostra prospettiva, porci non di fronte al prodotto-opera ma alle sue spalle ed interrogarci così sul “perché”, quel quid che l’ha fatta nascere e che è la sua ragion d’essere.

“7 marzo 1930, 17:55”

Annota Jacques Henry Lartigue sul suo diario, è il giorno e l’ora in cui incontra la sua musa: Renée Perle.

Il nostro Jacques veniva fuori dal suo primo matrimonio quando resta fulminato da questa giovane modella Romena. Vivranno insieme per due anni e lei sarà l’unico soggetto delle opere di quel periodo.

Non si sa nulla di Renée, pare sia nata per essere la maggiore fonte di ispirazione per il’artista francese, il quale, anche dopo la fine della loro relazione, pare cercasse frammenti di lei nelle altre donne. Mi vengono alla mente i ritratti di una decina d’anni dopo di Florette, sua seconda moglie: ancora mani lunghe ed affusolate che incorniciano un volto dalle labbra a cuore.

La stessa Renée era ossessionata dalla sua immagine, realizzò ritratti naif avendo come unico soggetto se stessa. Di questi ne resta solo uno in possesso della sua figliastra, il resto delle sue opere è andato perduto e i ricordi dell’amore vissuto con Jacques venduti dagli eredi ( in due aste, una del 1997 presso Sotheby e l’altra nel 2000 presso Tajan).

Dopo i due anni trascorsi insieme, Renée sembra scomparsa nel nulla, si sa soltanto che è morta nel 1977. Quanto a Jacques Henry Lartigue , non so se sia davvero andato avanti, come lui stesso scrive: “Alcuni insetti muoiono dopo aver fatto l’amore ma fanno l’amore comunque. Ogni secondo del presente è importante. Penserò al futuro dopo…Ma c’è un pensiero inquietante: con chi posso aspettarmi di parlare d’amore dopo che Renée se ne sarà andata?”.

Jacques-Henri Lartigue Renee in Hat, 1930-32 7 x 5 1/4 inches [JHL 219]

5

7

6

3

2

You Might Also Like

1 Comment

  1. dafnevisconti

    11/04/2015 at 8:06 am

    Quando l’arte si intreccia alla passione il mondo può esplodere!

Leave a Reply